Navigazione veloce

Quarant’anni di autonomia del nostro Istituto

 

 

Ricorrono quest’anno i quarant’anni dal Decreto di autonomia dell’Istituto.

Mesi fa, precisamente il 10 dicembre 2014, un gruppetto di insegnanti, parte in servizio parte in pensione si sono riuniti un po’ per ritrovarsi  un po’ per festeggiare questa ricorrenza rendendo comuni i ricordi di tutti e rinnovando quel senso di appartenenza che ha da sempre caratterizzato questa scuola.

Come? Con un libro – annuario che consentisse ai tanti allievi – docenti – personale di ritrovare un pezzettino della loro memoria.

L’idea era stata del Prof. Giorgio Di Bert, insegnante di topografia in pensione e per tanti anni collaboratore vicario, vicino perciò ai vari presidi che si sono succeduti nel tempo e a tutte le vicende dell’evoluzione dell’Istituto. L’ingegner Di Bert era la persona più adatta per competenza, rigore, impegno e per la capacità di riordinare, collegare gli interventi  che giungevano da persone e personalità diverse. La mole di lavoro compiuta lascia tutti noi sorpresi, ammirati e via via emozionati ora che egli è mancato improvvisamente e la nostra guida non c’è più.

Ma, poiché la scuola attende questa pubblicazione ci siamo assunti l’impegno di portare a compimento il suo lavoro.

La pubblicazione, di circa 200 pagine e contenente al di là  della presentazione del Preside e dei contributi degli ex dirigenti, riguarderà :

a)  contributi di docenti vari delle materie professionali sulle discipline afferenti alla preparazione tecnica degli allievi e l’adeguamento dei contenuti alle richieste del mondo del lavoro,

b) la collaborazione tra la scuola e il mondo del lavoro per la formazione degli allievi,

c) l’importanza per il rientro in formazione di adulti del progetto serale “Sirio”,

d) lavori e attività significative progetti e concorsi a supporto della didattica delle varie discipline, a partire da quelle professionali a quelle di natura culturale, letteraria e linguistica.

 

Non mancheranno gli elenchi di docenti, non docenti, diplomati, senza scordare coloro che ci hanno lasciati.

Un simile lavoro previsto in cinquecento copie   ha un costo previsto di circa 6.000,00 euro fondi di cui la scuola non dispone.

Perciò abbiamo deciso innanzi tutto di rivolgerci al Collegio dei Geometri  e alle imprese del territorio, per lanciare un’iniziativa che consenta di raccogliere il denaro sufficiente parlando a tutti coloro che hanno frequentato in tanti anni l’Istituto e in esso hanno trovato accoglienza,  insegnamenti, affetto e affetti.

Si tratta di fund raising, cioè una richiesta di libero contributo, che potrebbe essere da un minimo di 10,00 euro a cui corrisponderebbe l’impegno sia di venire in possesso del libro una volta stampato sia di essere menzionato tra i donatori che hanno reso possibile l’iniziativa.

Il denaro verrà versato sul conto corrente bancario dell’Istituto Tecnico Costruzioni Ambiente e Territorio “S. Pertini”

IBAN: IT61Z0634012315100000046845

CON LA SEGUENTE CAUSALE: COGNOME NOME (del donatore)- ITG Pertini 40 ANNI

 

 

Si ringrazia 

 

                                                                       IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Non è possibile inserire commenti.