:title:

Incrementare il rapporto con la realtà produttiva in uno sfondo nazionale ed europeo (a)

Si intende incentivare, anche tramite progetti in rete, le interazioni fra scuola, società, impresa, enti di formazione, associazioni di categoria, enti pubblici. La scuola integrerà l’offerta formativa con quella del territorio, intesa anche come spazio formativo.

Migliorare l'azione amministrativa e didattica nell'ottica dello sviluppo delle nuove tecnologie e della dematerializzazione (b)

Si intende avviare l’applicazione del Piano nazionale scuola digitale e procedere nella de materializzazione di tutte le procedure e della conservazione degli atti prevista dal D.L.n. 235 del 2010 e della legge n. 135/2012.

Assumere iniziative volte al pieno successo scolastico agendo contro reiezione e dispersione scolastica attivando azioni efficaci di accoglienza degli alunni (c)

Migliorare il lavoro sull'orientamento in ingresso e in uscita e la qualità professionale dell'istruzione e formazione (d)

La situazione occupazionale e i dati sui risultati degli studenti iscritti al primo anno dei percorsi universitari impongono la necessità di orientare gli studenti nelle proprie scelte future offrendo strumenti, che consentano l’inserimento nel mondo del lavoro ed il successo formativo nei corsi post diploma e nel percorso universitario.

Rinnovare l'uso e la qualità dei laboratori e degli strumenti in un'ottica di project work (e)

Si rende necessario sviluppare la dimensione laboratoriale del processo di insegnamento/apprendimento, per realizzare gradualmente un modello di apprendimento costruttivista, che si ponga l’obiettivo di motivare lo studente all’apprendimento attraverso contesti innovativi e maggiormente coinvolgenti.

• Realizzare percorsi unitari biennali nell'ottica del riordino degli Istituti Tecnici (f)

Si rende necessario valorizzare il percorso del primo biennio come itinerario per l’acquisizione delle competenze di base previste dalle Linee guida di orientamento alle opzioni del triennio: si rende altresì necessario valorizzare il percorso del secondo biennio come itinerario per l’acquisizione di competenze professionalizzanti, delle soft skills e di orientamento alle scelte successive.

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.