:title:

L’articolazione propone una figura che si muove in un ambito cruciale per lo sviluppo sociale oltre che economico: la gestione del territorio, intesa come messa in sicurezza nei confronti delle calamità naturali, tipo esondazioni e frane, e ripristino ambientale di aree degradate.

Nasce una figura professionale fortemente legata alla conoscenza del territorio, punto di riferimento per le pubbliche amministrazioni, che assolve alle attività di controllo, monitoraggio, rilevazione e presidio e gestisce le problematiche idrogeologiche insieme ai geologi, valutando l’impatto ambientale di ogni progettazione.

La conoscenza delle tecniche di ingegneria naturalistica, gli permette di concepire interventi per la riduzione del rischio di erosione del terreno o per il consolidamento, con l'utilizzo di piante combinate con materiali naturali (legno, pietrame o terreno) e materiali artificiali biodegradabili, diffondendo una maggiore sensibilità nei confronti dell'ambiente ed in particolar modo della tutela del paesaggio.

Sa contribuire alla conduzione e direzione dei cantieri per la costruzione in sotterraneo di opere.

Ha competenze per operare a individuare e descrivere siti inquinanti (minerari e non) e per operare nella conduzione delle bonifiche ambientali del suolo e del sottosuolo.

Quadro orario opz geo


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.