:title:

L’Istituto si confronta con il territorio, gli ordini professionali, le aziende di settore e gli enti pubblici con le seguenti modalità:

• Comitato tecnico scientifico per raccogliere ed elaborare proposte in ordine alla caratterizzazione del curricolo sulla base delle esigenze formative del mondo del lavoro e dei nuovi indirizzi di studio universitari.

• Aziende di settore ed enti di formazione attraverso un Patto territoriale come capofila della rete CAT regionale, per individuare le nuove figure professionali richieste dal mondo del lavoro.

• Collegio dei geometri per collaborare su progetti formativi curricolari ed extracurricolari e sulle modalità di accesso alla libera professione.

Le figure che nell’ultimo periodo stanno assumendo particolare rilievo per le nuove competenze richieste e l’emergere di nuovi settori di mercato, sono per ora le seguenti:

• Promotore edile di materiali sostenibili;

• Esperto economico finanziario di interventi energetici;

• Disegnatore industriale per la sostenibilità e l’efficienza;

• Esperto della borsa rifiuti dell’edilizia;

• Esperto del restauro urbano storico.

• Esperto nel settore geologico e del dissesto del territorio.

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.